Castagnolo®

STAGIONATURA: da 16 a 18 mesi.

INGREDIENTI: Coscia di suino nato e allevato in Italia, sale, aromi (pepe e aglio), sugna con farina di castagne.

Valori nutrizionali medi
per 100 g di prodotto (Reg UE 1169/2011)
Energia: 1028 kJ – 242 Kcal
Grassi: 13 g
di cui acidi grassi saturi: 4 g
Carboidrati: 0,3 g
di cui zuccheri: 0,27 g
Fibre: 0 g
Proteine: 31 g
Sale: 5,5 g

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE
Colore: uniforme rosso – rosato del magro, striature di grasso bianco latte
Odore: Profumato, intenso, tipico di prosciutto stagionato
Sapore: sapido ma non salato
Consistenza: tenero ma non molle

PROSCIUTTO CASTAGNOLO®

Castagnolo®
16-18 MESI DISOSSATO – PRESSATO
Castagnolo®
16-18 MESI DISOSSATO – ADDOBBO
Castagnolo®
16-18 MESI DISOSSATO – TRANCIO
Castagnolo®
16-18 MESI DISOSSATO – METÀ
Castagnolo®
10-12 MESI AFFETTATO

Un grande prosciutto gourmet ispirato alla castagna.

Il prosciutto castagnolo® ha dentro l’intensità delle nostre montagne e il profumo dell’autunno. È un prodotto unico al mondo ispirato alla castagna, considerata dai montanari un frutto sacro perché in tempo di carestia ha rappresentato la principale fonte di sussistenza per le comunità delle valli del Monte Cimone.
L’anima di Stefano, è racchiusa in questa unicità, perché la sua ricerca personale ha portato in vita una vecchia ricetta montanara, che riporta valore alla farina di castagne. Il Castagnolo® infatti, viene salato e poi aromatizzato con aglio, pepe e alla fine sugnato con sugna a base di farina di castagne raccolte dai vicini castagneti, essiccate e macinate negli storici metati di montagna, riportati a nuova attività.

Il Castagnolo® è unico al mondo perché:

È il risultato della lavorazione artigianale di cosce di suini medio leggeri nati e allevati in Italia

Viene salato manualmente una sola volta secondo un’antica ricetta montanara

La sugnatura svolta a mano da esperti artigianali con un impasto naturale fatto di sugna di suino, farina di castagne, sale e pepe
Senza aggiunta di conservanti e senza glutine

Il processo di ‘’stagionatura” avviene in modo naturale nel rispetto delle stagioni per un periodo superiore ai 16 mesi.
Durante questa fase di affinamento il prodotto beneficia del microclima circostante, e dell’aria salubre proveniente dal Monte Cimone

Una storia di montagna

Questo prosciutto prende ispirazione da un disegno che la mia nipotina Allegra ha realizzato a scuola, che aveva come soggetto il castagno e il suo frutto.

Da una ricerca storica ho scoperto che quando si faceva il maiale in casa, le cosce venivano salate con una concia a base di sale, pepe, aglio e massaggiate con aceto, poi venivano messe a sgocciolare in un busto di castagno tagliato a metà, chiamato concone di castagno, “e Cuncun ed castegn”…
Da qui nasce l’affinità tra il prosciutto e la castagna, da cui ho preso spunto per realizzare Il Castagnolo che non è altro che la riproduzione in chiave moderna di un’antica tradizione norcina montanara…

GLI ALTRI PRODOTTI CÀ DANTE

I BIOLOGICI
I DOP
QUELLI DI MONTAGNA
GLI INNOVATIVI